"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Banner_Sconti

FAQ PROROGA ANNO ACCADEMICO 2019/20

Del 14 Aprile 2021, ore 9:18 AM - Modifica

Nei giorni scorsi abbiamo raccolto le vostre domande inerenti la proroga dell’anno accademico e, chiedendo agli uffici competenti, vogliamo darvi i giusti chiarimenti! Ecco le vostre domande e le relative risposte, per qualsiasi cosa non esitate a contattare i nostri rappresentanti oppure gli uffici competenti della segreteria studenti. 

Cosa succede se non ci si laurea durante la sessione di proroga prevista per giugno?

Per il pagamento delle tasse vale  l’art.9, comma 2 del Regolamento sulla contribuzione studentesca, secondo cui “Gli studenti che hanno presentato domanda di laurea nella sessione straordinaria, avendo sostenuto, al momento della presentazione della domanda almeno l’85% dei crediti previsti, (escludendo i crediti relativi alla prova finale), e non riescano a laurearsi nella predetta sessione, possono iscriversi all’anno corrente pagando il contributo onnicomprensivo dovuto, non gravato da indennità di mora”.  Quindi questo si estende per colore che hanno fatto domanda di laurea dall’1 al 20 aprile per la sessione straordinaria di giugno secondo le suddette condizioni. 

Se uno studente ha pagato le tasse a dicembre può usufruire della proroga?

Sì, ma solo se non ha usufruito di appelli ORDINARI a.a. 20/21 durante la sessione invernale di gennaio e febbraio 2021. 

È possibile capire a quale appello della sessione invernale si è partecipato se per la prenotazione degli appelli della sessione di aprile sarà consentito DAL PORTALE iscriversi all’appello della “sessione prolungamento”. Difatti che riesce a prenotarsi a tali appelli significa che non ha sostenuto esami della sessione ordinaria 20/21 durante gennaio-febbraio, ma avrà prenotato appelli appartenenti alla sessione straordinaria 19/20 e quindi potrà usufruire del prolungamento dell’anno accademico.  

Quando e come avverrà il rimborso tasse?

A seguito del conseguimento del titolo finale di laurea sarà possibile richiedere il rimborso delle tasse, per gli aventi diritto, secondo una pratica che verrà predisposta nell’apposita sezione del portale inerenti i rimborsi. 

Se capisco di non riuscire a laurearmi con la proroga, quando devo pagare le tasse?

Il pagamento delle tasse va fatto ENTRO IL 30 APRILE, quindi se la sessione di aprile non vedrà il superamento delle ultime materie, è consigliabile pagare immediatamente le tasse di iscrizione all’anno accademico 20/21. 

Se mi laureo a giugno usufruendo della proroga avrò i punti bonus della laurea in corso? 

Sì perché la sessione di giugno fa riferimento all’a.a. 2019/20, quindi per chi ne ha diritto secondo i regolamenti di laurea di ciascun corso di studi può ricevere i punti bonus. 

Le lauree abilitanti rientrano nella proroga?

Solitamente le lauree per questi corsi vengono svolte in mesi differenti rispetto alle atre lauree regolamentate dal calendario didattico di ateneo.

Per beni culturali e restauro c’è una proroga particolare che vale per tutto il mese di giugno. 

Per quanto concerne le lauree abilitanti per le professioni sanitarie che non rientrano nella prorogata il ministero deve fare una nota per prorogare anche queste lauree a giugno. 

Per ogni altro dubbio puoi contattare i nostri rappresentanti!

Commenta l'articolo: