"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Banner_Sconti

ERASMUS + : ecco il Bando 2016/2017

Del 10 Marzo 2016, ore 4:42 PM - Modifica

E’ stato pubblicato il bando ERASMUS per l’Università degli Studi di Palermo. La propria candidatura dev’essere presentata on line dal 10 marzo ed entro le 12.00 del 5 Aprile 2016 tramite una guida che trovate qui: Guida Candidatura online Erasmus+ 12018705_10153221627462132_1219942243_o

In questo Allegato A è possibile prendere visione delle mete predisposte e i docenti delegati nonché il numero di posti disponibili, la durata prevista e la lingua per la valutazione didattica.

N.B. è consigliabile controllare spesso le mete perché è possibile che in ragione della data di pubblicazione alcune sedi messe a bando non siano effettivamente disponibili. Riferisci sempre al docente coordinatore presente nello stesso allegato A.

Il candidato che risulta ammissibile alla candidatura sarà valutato secondo la propria carriera e la competenza linguistica. In questo Allegato B si può trovare il dettaglio per la valutazione della parte riguardante la carriera accademica.


Nel caso in cui si risulta vincitore del posto in Erasmus+ ma si è impossibilitati a partire bisogna effettuare la rinuncia, in modo da dare la possibilità allo studente successivo in graduatoria di poter partire, non oltre il 31 maggio pena l’esclusione alla partecipazione ad un successivo bando Erasmus+. Il modello rinuncia è possibile scaricarlo da qui Modello rinuncia Erasmus+

L’intera Modulistica per studenti la trovate qui

Il modello di autocertificazione per gli esami universitari di lingua e traduzione è scaricabile da qui  

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI È NECESSARIO LEGGERE INTEGRALMENTE IL BANDO

 

Secondo quanto è riportato nel REGOLAMENTO (in cui sono scritti tutti i particolari riguardanti la permanenza) è possibile partecipare per un periodo minimo di 3 mesi e massimo 12 mesi per ogni ciclo di studio, sono invece 24 i mesi complessivi possibili per lauree a ciclo unico.

Un eventuale richiesta di estensione del periodo (sempre entro i 12 o 24 mesi a seconda del tipo di corso di laurea) dev’essere fatta almeno un mese prima del termine di periodo prefissato secondo le modalità presenti nel regolamento.
Il vincitore del posto di mobilità secondo la graduatoria che sarà redatta secondo le modalità importa dal bando, deve sottoscrivere un contratto che fissa gli obblighi fra studente ed ateneo anche ai fini dell’erogazione del contributo.
La mobilità è assegnata a:
  • studenti iscritti a tempo pieno (full-time)
  • studenti che sono in preparazione di tesi magistrale o dottorale
  • studenti iscritti in modalità part-time, limitatamente ad attività previste dal proprio piano di studi
  • stage formativi limitatamente ai casi espressi dal bando.
Il Learning Agreement – qui scaricabile il Modello – (il piano di studi/formativo che verrà svolto durante il periodo all’estero) viene concordato dallo studente assieme al delegato per la Mobilità internazionale del proprio corso di studi. Il numero delle attività formative contenute nel learning agreement può avere uno scarto rispetto al proprio piano di studi non superiore al 15% dei CFU.  La decisione finale su tale documento è del Consiglio di Corso di Studi.

Commenta l'articolo: