"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

regolamento Archive

Tasse e contributi 2018/2019 UNIPA

Con il nuovo anno accademico 2018/2019, tra le varie novità dell’Università di Palermo, entra in vigore il nuovo regolamento in materia di contribuzione studentesca in conformità con la legge 11 Dicembre 2016, n 232, con la quale viene previsto un contributo annuale onnicomprensivo (in cui vengono anche “rateizzati” i pagamenti extra che lo studente dovrebbe affrontare in determinati periodi del proprio percorso accademico, come ad esempio la tassa di laurea). La legge prevede anche una “no tax area” per coloro che appartengono ad un nucleo familiare con ISEE fino ad un massimo di 13.000,00 Euro, questi studenti, infatti, saranno esonerati dal pagamento del suddetto contributo onnicomprensivo (ma residueranno le tasse regionali per il diritto allo studio, ad eccezione di coloro che sono esonerati ai sensi del bando Ersu). Di seguito sono elencati i maggiori punti di interesse della nuova normativa in materia di contributo studentesco relativo all’anno accademico 2018/2019 per tutti gli studenti iscritti presso i corsi di studi dell’Università degli studi di Palermo. Ricordiamo che questo regolamento tasse entrerà in vigore a partire da giorno 1 Agosto 2018 <Clicca sul titolo del paragrafo per far comparire il relativo testo annesso> COMPOSIZIONE DELLA CONTRIBUZIONE, ESONERI E RIDUZIONI Riduci a) Imposta di bollo, assolta in maniera virtuale. b) Tassa regionale[...]
Leggi il resto dell'articolo

Eliminazione CFU dalla media per Laurea Magistrale: raccolta firme a sostegno della modifica

In data 22 Dicembre 2015, a seguito di una interrogazione presentata in Senato Accademico, i rappresentanti degli studenti Marco Ferrante (Vivere Ateneo), Stefano Di Gangi (Rete Universitaria Nazionale) e Giuseppe Bonanno (Onda Universitaria) hanno protocollato (numero di protocollo 87379 del 2015) la richiesta per l’inclusione dei due punti bonus nel calcolo della base di laurea, per chi si laurea entro la durata legale del corso, permettendo così di utilizzare questi due punti per il raggiungimento della base di 102 necessaria per ottenere la lode. Inoltre è stato richiesto di prevedere che nel calcolo della media possa essere eliminata una certa aliquota (il 10%) di CFU totali così come previsto per la laurea triennale. Da allora il Rettore, su sollecitazione dei suddetti rappresentanti, ha invitato il Prof. Napoli (Coordinatore della Commissione Attività Didattiche e Assicurazione della Qualità della Formazione del Senato Accademico) ad occuparsi dell’istanza. Ci duole constatare che quest’ultimo ha procrastinato la discussione nella competente commissione che avrebbe dovuto istruire la pratica da sottoporre al Senato Accademico. La nostra indignazione deriva dal fatto che una richiesta presentata e protocollata a Dicembre ancora oggi non vede risposte concrete. Chiediamo quindi che sia presa una posizione su quanto richiesto perché gli studenti sono stanchi[...]
Leggi il resto dell'articolo