"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Consiglio di Scuola SBA 7/4/2016

Del 7 aprile 2016, ore 7:01 PM - Modifica

Nella seduta odierna del Consiglio, il tema scottante che sta attanagliando la mente di molti studenti di CTF e Farmacia cioè l’apertura dell’appello di Aprile per gli iscritti a qualsiasi anno di VFarmaciacorso, ha fatto un grande passo avanti. Nello specifico, il Consiglio di Scuola ha deliberato ribadendo il parere positivo già espresso nel Consiglio dello scorso 25/06/2015, nell’attuare delle modifiche volte al perfezionamento e al miglioramento del calendario didattico dei due corsi che presentano peculiari caratteristiche (LMU con un grande carico di lavoro per gli studenti) si è quindi deliberato la presentazione di un’istanza all’attenzione del Rettore, chiedendo di calendarizzare un appello nel mese di Aprile per tutti gli studenti di CTF e Farmacia come appello posticipato della sessione invernale nella quale sono stati svolti solamente due appelli e non tre (come previsto da regolamento), mantenendolo indipendente dall’appello di Aprile per Fuori Corso, Part-Time, etc. Ottimo l’operato dalla Coordinatrice Prof. Luisa Tesoriere nella tutela dei diritti degli studenti. Vi terremo aggiornati sulla decisione definitiva che andrà al Rettore se accettare l’istanza.

Teniamo a sottolineare che il consiglio oggi si è tenuto con solamente 1/4 dei rappresentanti degli studenti infatti attualmente hanno diritto a partecipare solo i 2 consiglieri degli studenti, in attesa che si completi la rappresentanza con i 6 membri della rappresentanza studentesca di Scuola, assenza dovuta al blocco delle elezioni a seguito del ricorso al TAR.

Onda Universitaria e Vivere Ateneo, grazie alla passione dei loro membri, oggi erano presenti al consiglio per garantire sempre i diritti degli studenti.

 

Vivere Farmacia
Onda Universitaria
Vivere Ateneo

Commenta l'articolo: