"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Senato Accademico 20 Novembre 2017

Del 22 novembre 2017, ore 9:00 PM - Modifica

senato-accademico

In data 20 novembre si è riunito il Senato Accademico alla presenza dei rappresentanti Chiara Puccio, Antonio Di Naro, Vincenzo Calarca.

COMUNICAZIONI: 

  1. Il Rettore comunica un aumento delle immatricolazioni per l’A.A 2017/18, abbiamo attualmente 8365 iscritti (ancora ad iscrizioni aperte), il dato finale dell’anno precedente è stato di 8452 studenti, dimostrando che il nostro Ateneo è sempre attrattivo e in crescita.
  2. Riguardo l’articolo di La Repubblica online riguardante la tassazione studentesca, si precisa che la media delle tasse dell’ateneo di Palermo è di 822 euro nel 2015-16, ed è inferiore alla media nazionale che è di 1248 euro, ma è anche inferiore alla media del sud che è di 964 euro.
  3. Dopo la protesta della mancata erogazione delle borse di studio Erasmus, il Rettore comunica che i vincitori di bando sono 959, sono già partiti per le varie destinazioni 418, alla data di venerdì il numero di contratti inviati per fare i pagamenti è di 594 studenti che coprono quelli già partiti, 348 sono i contratti tornati indietro firmati, a 295 già è stata fatta la disposizione di pagamento. 

INTERROGAZIONI:

  1. Chiediamo che l’Amministrazione Universitaria renda noto: a seguito della pubblicazione degli elenchi dei partecipanti risultati idonei al bando di concorso per l’attribuzione dei benefici -indetto dall’ERSU di Palermo- per l’A.A2017/18, avvenuta in data 1 novembre. Quanto incassato dal gettito della tassa regionale all’atto delle iscrizioni correnti quanto abbia già provveduto a versare nella casse dell’ente regionale per il diritto allo studio all’atto delle stesse che l’Amministrazione Universitaria si impegni a trasferire quanto prima nelle casse dell’ERSU il gettito della tassa regionale incassata all’atto delle iscrizioni correnti affinché si possa quindi procedere con il pagamento della prima rata e la conseguente assegnazione dei benefici, in tempi ragionevoli, tenendo conto delle esigenze di tutti gli studenti meritevoli e privi di mezzi.

Vivere Ateneo
UniAttiva
Run
Onda Universitaria
NRG

 

 

Commenta l'articolo: