"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Convocazione Comitato Tecnico-Scientifico – CLA

Del 20 giugno 2018, ore 3:00 PM - Modifica

whatsapp-image-2018-06-19-at-18-36-21-4

Il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) è la struttura di riferimento dell’Università degli Studi di Palermo nella quale operano docenti, ricercatori, lettori di madrelingua/esperti e collaboratori linguistici, amministrativi e tecnici, impiegati in attività di didattica, di ricerca e di servizio finalizzate all’insegnamento e all’apprendimento delle lingue straniere a livello universitario.

A supporto delle attività del CLA viene costituito un Comitato Tecnico-Scientifico, composto dal Presidente; da un referente per ciascuna delle Scuole; due rappresentanti degli esperti e collaboratori linguistici, designati dagli stessi dal loro corpo elettorale; un responsabile del personale T.A., nominato dal Direttore Generale; un rappresentante degli studenti, designato dal Consiglio degli Studenti.

Vivere Ateneo intende informare la comunità studentesca dell’esistenza di quest’organo e del relativo rappresentante degli studenti, designato lo scorso 8 Maggio 2018, nella persona del Consigliere Pamela Palillo.

Inoltre, si coglie l’occasione per informare della convocazione che si è tenuta ieri, 19 Giugno 2018, alle ore 10:30, presso la sala riunioni del CLA, per discutere i seguenti punti all’ordine del giorno:

Nuova modalità di esami TAL: La Prof.ssa Di Gesù comunica che, a partire dalla sessione invernale 2018/19, le prove dei TAL (Test di Abilità Linguistica) saranno somministrate esclusivamente in modalità online, attraverso la piattaforma Socrative, con l’obiettivo di eliminare l’enorme spreco di carta e di fornire agli studenti risultati in tempo reale (la verbalizzazione avverrà automaticamente, a seguito del completamento della procedura da parte della Commissione).

Gli esami si svolgeranno nei due Laboratori Linguistici del CLA e in un’altra aula che verrà fornita di apposita apparecchiatura (iPad), ognuna delle quali ospiterà massimo 30 studenti, quindi si procederà alla turnazione dei prenotati. Le prove saranno calibrate a seconda del livello da verificare e il punteggio minimo sarà 25/50.

Come negli altri atenei europei, si considererà il livello A2 come livello base, per tutti i CdL, fatta eccezione per Scienze della Formazione Primaria che prevede nel piano di studi cinque idoneità equivalenti agli anni di corso.

Attualmente, la nuova modalità è in fase di sperimentazione per i seguenti corsi di laurea: economia e amministrazione aziendale; disegno industriale; scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale; urbanistica e scienze delle città; beni culturali: conoscenze, gestione, valorizzazion; architettura.
Si precisa che per quest’anno, onde evitare disparità, il cartaceo e il test online hanno mantenuto gli stessi criteri.

Si sta valutando la possibilità di attuare un sistema a finestre temporali, prevedendo nel corso del prossimo anno accademico due giorni al mese da dedicare ai TAL, con la presenza del tecnico informatico, il riproponimento della stessa lezione in diverse fasce orarie, per consentire la frequenza a più studenti possibili e corsi in e-learning.

Per quanto riguarda l’insegnamento di lingue straniere, il superamento del TAL sarà propedeutico all’esame orale e il lettore/CEL sarà autonomo dalla docenza, come per esempio nel CdL in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, in cui è previsto l’insegnamento di Lingua e Traduzione Francese e le esercitazioni di lingua al CLA (facoltative).

Presentazione degli Open Badge: La Presidente chiarisce la differenza tra idoneità, attestazione e certificazione linguistica. L’Open Badge è un’attestazione digitale (Maggiori info CLICCA QUI), valida per 3 anni, che permette il riconoscimento delle competenze linguistiche raggiunte e le rende immediatamente visibili nei sistemi di istruzione e formazione e nel mercato europeo del lavoro.

Ricognizione dei CdL con esame di idoneità e relativo livello di conoscenza: Sussiste una difficoltà nel recepire i livelli linguistici di entrata e di uscita dei vari corsi di laurea, pertanto, si invitano le Scuole a verificare l’effettiva corrispondenza tra esame di idoneità e livello di riferimento.

Varie ed eventuali: La rappresentante segnala le grosse difficoltà riscontrate dagli studenti e dai laurendi in Scienze della Formazione Primaria nel superamento dei TAL, dovute, tra le altre cose, all’impossibilità di frequentare le lezioni, e chiede un abbassamento del punteggio minimo, ma tale proposta viene bocciata, poiché i criteri devono essere uguali per tutti i corsi di studio.
Chiede poi, in vista della nuova modalità, se verrà garantita la possibilità di fissare un ricevimento per la correzione delle prove e riceve risposta affermativa.

Invitiamo gli studenti a far pervenire eventuali proposte e suggerimenti, tramite il seguente format (CLICCA QUI).

La vostra rappresentante,
Pamela Palillo

Commenta l'articolo: