"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Consiglio Scuola Politecnica – 6 maggio 2019

Del 6 maggio 2019, ore 4:41 PM - Modifica

imageva-300x156Alle ore 12:00 del 6 maggio 2019 si riunisce presso l’Aula Capitò dell’ed. 7 il Consiglio della Scuola Politecnica. Di seguito i punti di discussione.

COMUNICAZIONI

  • Sono terminati i lavori di ristrutturazione del terzo piano dell’ed. 7 . Sono quindi usufruibili gli uffici del nuovo dipartimento di Ingegneria e le aule satellite.
  • Vista la composizione della giunta del DING e l’elezione dei nuovi coordinatori dei corsi di Design e Cultura del Territorio e di Ingegneria della Sicurezza, si ritiene necessario modificare la composizione del Consiglio della Scuola Politecnica.

DELIBERE

  • Approvata l’integrazione all’offerta formativa 2019/20 dei dipartimenti di Ingegneria, Economia, Architettura e Agraria.
  • Approvata la possibilità, per i consigli di corso, di attribuire ad alcuni insegnamenti un numero di CFU inferiore a 6.

PROVA FINALE

In relazione alla prova finale che i laureandi triennali immatricolati dall’a.a. 2016/17 dovranno svolgere a partire dalla sessione di laurea estiva del 2019, si fa presente che è necessario che la Scuola decida il periodo in cui i corsi di laurea possono calendarizzare la prova finale.
In prima istanza si è optato per il periodo 1-19 luglio. I nostri rappresentanti hanno però sollevato delle importanti perplessità riguardanti soprattutto la fruibilità del secondo e del terzo appello. Per tale ragione, su nostra richiesta, è stato posticipato all’8 luglio l’inizio della calendarizzazione dell’esame finale in modo da garantire almeno la fruizione secondo appello.
I nostri rappresentanti hanno inoltre sollevato una questione di non poco conto: la prova finale, essendo un esame a tutti gli effetti con votazione in trentesimi, non dovrebbe essere garantito per i tre appelli della sessione estiva? Il Consiglio, nonostante la legittimità della richiesta, ritiene non di propria competenza la questione. Per tale ragione, porteremo tale istanza in Senato Accademico, così come la richiesta per posticipare la calendarizzazione dell’esame finale su base d’ateneo in modo da preservare il terzo appello.

I nostri rappresentanti hanno inoltre chiesto delucidazioni riguardo le modalità di prenotazione alla prova finale stessa. La procedura informatica permetterà a coloro i quali abbiano conseguito tutti i CFU disponibili di essere automaticamente prenotati alla prova stessa previo pagamento della relativa tassa. Qualora lo studente non fosse riuscito ad ottenere i CFU in tempo utile, le relative tasse non andranno perse, ma si dovrà pagare solo una marca da bollo di 16€.

RELAZIONE CPDS

Il prof. Nigrelli ha presentato al Consiglio la relazione della CPDS. Di seguito alcuni interessanti punti di riflessioni emersi dalla discussione:

  • Molti edifici e le strutture informatiche della scuola sono inadeguate e obsolete e si dovrà lavorare per migliorarle.
  • La rete Wi-Fi non è ottima in tutte le strutture della Scuola.
  • Bisogna informare gli studenti sui risultati dei questionari a cui gli studenti rispondono prima di ogni esame.
  • Può essere una buona idea realizzare seminari e momenti di incontro con le aziende per l’ingresso nel mondo del lavoro.
  • Sono apprezzati i risultati del progetto mentore e se ne consiglia la partecipazione a più docenti possibili.
  • Bisogna attenzionare il rapporto tra carico didattico e CFU.

RICHIESTE DEI NOSTRI RAPPRESENTANTI – VARIE ED EVENTUALI

I nostri rappresentanti, in relazione alle discussioni circa lo stato delle strutture degli edifici 6, 7 e 8 presenterà al presidente della Scuola e al Direttore di Dipartimento un Dossier con le principali problematiche strutturali dei nostri edifici già segnalate in queste settimane. Il tutto per aiutare gli organi competenti a ripristinare una situazione di decoro dei nostri spazi. Il presidente Carta comunque specifica che i problemi strutturali minori non possono essere risolti in tempi brevi perché è necessario far partire le gare d’appalto.
In vista del prossimo a.a. i nostri rappresentanti chiedono una migliore suddivisione delle aula per ottimizzare la capienza di ogni aula. Dal prossimo a.a. sarà competenza dei dipartimenti.

Vista l’elevato numero di studenti iscritti al corso di Disegno industriale, qualora le aule fossero libere, verrà concessa al corso la possibilità di fare lezione presso l’edifico 8.

Per ogni dubbio o richiesta non esitare a contattare i nostri rappresentanti.

Patrizia Caruso
Francesco Pirrotta
Michela D’Alessandro
Alessia Rocca
Andrea Pane
Riccardo Sardo
Bianca Polisano

Commenta l'articolo: