"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Consiglio Scuola Politecnica 24/02/15

Del 26 Febbraio 2016, ore 11:31 AM - Modifica

Si è svolto il 24/02/2016 presso l’aula Capitò il Consiglio della Scuola Politecnica, nel corso del quale sono stati trattati un considerevole numero di argomenti di grande interesse per noi studenti. Iniziando con delle comunicazioni da parte del Presidente, il Prof. Maurizio Carta:

Tra lunedì 29 febbraio e martedì 1 marzo sarà attiva l’aula f180. Il completamento dell’aula non sarà ultimato e  sarà perfezionata in itinere, ma è stato ritenuto più importante poterla aprire per permettere il normale prosieguo delle lezioni. Sarà apposto un cartello per informarne gli studenti.

In questi giorni si sta svolgendo un Workshop della TIM “smart city, cloud, management”. Inoltre, TIM metterà a disposizione 3 tirocini retribuiti peri l 2016 e altri per l’anno successivo.

Inoltre, sempre tra le comunicazioni, il Prof. Inglese propone di aprire l’ingresso su corso Pisani e valorizzare la Fossa della Garofala con percorsi pedonali e ciclabili.

 

E’ stata poi discussa l’Offerta Formativa 2016/17

Quest’anno la scuola politecnica ha un manifesto con ben 40 corsi di studio (quasi un terzo dell’intero ateneo). Tra questi, verranno attivati 2 nuovi corsi di studi triennali:

  • Ingegneria Biomedica (150 posti)
  • Scienze e Tecnologie Agroalimentari (75 posti)

 

Ma la grande novità che entrerà in vigore dal test di accesso per il prossimo anno accademico è che viene abolito il numero chiuso per ben 7 corsi di studio della Scuola Politecnica, ovvero:

  • Statistica per l’Analisi dei Dati
  • Ingegneria per  l’Ambiente e e il Territorio
  • Ingegneria Cibernetica
  • Ingegneria Elettronica
  • Ingegneria Elettrica 
  • Ingegneria Civile ed Edile
  • SPTUPA – Scienze della Pianificazione Territoriale, Urbanistica, Paesaggistica e Ambientale

Le modalità dello svolgimento del test saranno le stesse degli anni passati, con la differenza che i corsi sopra elencati non avranno un numero chiuso di accesso.

Inoltre è stato confermato il Talk Test Online per corsi di studi delle macroaree di  Ingegneria ed Economia: i test verranno effettuati nelle aule informatica, e per ogni test saranno previste più date nel corso dell’anno, con anche la possibilità di ripetere il test qualora non si fosse stati ammessi. A breve uscirà il bando nel quale ci saranno tutti i dettagli, che potrete trovare sempre su questo sito.

Presumibilmente la prima data sarà nel mese di Maggio (con la preiscrizione possibile già dai primi di giugno), con la volontà per il prossimo anno di iniziare anche a Febbraio.

 

 

E’ stato poi oggetto di forte dibattito il nuovo Regolamento delle prove finali di lauree Triennali:

Questo regolamento, entrato in vigore per una normativa ministeriale, prevede l’abolizione della tesi della laurea Triennale per gli immaricolati dal 2016/17, sostituita da una prova scritta o orale. 

Il Consiglio ha espresso un forte parere negativo, anche se purtroppo non è un parere vincolante, ed a seguito di un nostro intervento, nel quale abbiamo manifestato tutto il nostro dissenso, si cercherà di trovare una possibile soluzione a questo regolamento.

Si è parlato poi dei  Tutor alla didattica e di cercare di utilizzare meglio i Tutor per aiutare gli studenti nel superamento di alcune materie più difficili nel percorso accademico.

 

Abbiamo poi chiesto la parola per poter intervenire sul tema del Regolamento delle prove di laurea delle lauree Magistrali:

Vi avevamo già parlato in questo articolo della proposta avanzata in Senato Accademico della modifica del regolamento per l’esame di laurea dei corsi di laurea Magistrali. In particolar modo, chiedevamo l’inclusione dei due punti bonus per chi si laurea entro la durata legale del corso e il punto per chi matura una esperienza Erasmus nel calcolo della base di laurea permettendo così di utilizzare questi tre punti per il raggiungimento della base di  necessaria per ottenere la lode. Inoltre, era stato chiesto di prevedere nel calcolo della media ponderata leliminazione di una certa aliquota (il 10%) di CFU totali così come previsto per la laurea triennale.

Abbiamo esposto al consiglio il problema, mettendo in evidenza l’assurdità di non considerare dei punti che riguardano il percorso accademico di uno studente nel conteggio del voto della propria carriera accademica, riscontrando l’approvazione di buona parte dei professori. Chiaramente il consiglio non poteva esprimersi su questa proposta, non essendo ancora stata discussa in Senato Accademico, ma noi non ci fermeremo fino a quando essa non verrà riconosciuta come legittima.

 

Si è parlato infine dell’adesione al Digital Transformation Institute, una onlus (think thank sun smart cities) per realizzare rapporti di collaborazione con la Scuola Politecnica.

 

I Consiglieri della Scuola Politecnica

Alessandro Pensabene
Gaetano Avellone
Giuseppe Palazzotto
Sarah Graceffa

 

 

Commenta l'articolo: