"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

RESOCONTO Consiglio Scientifico Polo Bibliotecario Scienze Umane

Del 10 dicembre 2018, ore 6:53 PM - Modifica

whatsapp-image-2018-11-30-at-18-15-34

La stragrande maggioranza degli studenti non sa che anche le biblioteche vengono gestite attraverso un organo collegiale. E, in quanto tale, anche all’interno dei Consigli Scientifici di Biblioteca dei Poli Bibliotecari, esistono i Rappresentanti degli Studenti.

Per il Polo Bibliotecario di Scienze Umane il Rappresentante degli Studenti è Pamela Palillo; mentre le altre componenti dell’organo vengono convocate in rappresentanza di ognuna delle biblioteche afferenti al Polo. Nello specifico, per ogni biblioteca, vi è un docente e un responsabile della stessa.

 

Il Polo Bibliotecario di Scienze Umane risulta così composto:

  • Biblioteca Interdipartimentale di Discipline Umanistiche – I sezione
    Prof.ssa R. Caldarone
  • Biblioteca Interdipartimentale di Discipline Umanistiche – II sezione
    Prof. A. Burgio
  • Biblioteca del Polo Territoriale Universitario di Agrigento
    Prof. G. Gucciardo
  • Biblioteca di Psicologia
    Prof.ssa L. Romano
  • Responsabile del Polo Bibliotecario di Area
    Sig.ra R. D’Asdia
  • Responsabile della Biblioteca della Bibliotteca Interdipertimentale di Discipline Umanistiche – I sezione
    Dott. M. Denaro

  • Responsabile della Biblioteca di Psicologia
    Dott.ssa M. Galioto
  • Responsabile della Biblioteca della Bibliotteca Interdipertimentale di Discipline Umanistiche – II sezione
    Dott.ssa V. Tardo

 I Convocazione del Consiglio Scientifico di Biblioteca di Scienze Umane – 28/09/2018

Nella prima seduta del Consiglio si è sostanzialmente determinata la rielezione del Prof. A. Burgio alla presidenza del Consiglio Scientifico di Biblioteca di Scienze Umane e si è inoltre avviata una discussione in merito alle disposizioni operative per l’acquisto di risorse bibliografiche in formato cartaceo o digitale attraverso il Centro Unico di Spesa SBA (Sistema Bibliotecario di Ateneo).

II Convocazione del Consiglio Scientifico di Biblioteca di Scienze Umane – 20/11/2018

Nella seconda seduta del Consiglio il Presidente ha informato che il nuovo Delegato per le Biblioteche sarà il Prof. A. Cozzo; si attende comunicazione ufficiale da parte del Direttore del Dipartimento Culture e Società, Prof. M. Cometa.

In seguito, il Consiglio ha provveduto a programmare quelle che saranno le spese da effettuare nel corso del 2019. Complessivamente sono stati destinati 71.000€ per l’acquisto di libri, manuali, riviste e monografie. Tale cifra sarà gestita dal Centro Unico di Spesa SBA (Sistema Bibliotecario d’Ateneo) secondo le direttive che periodicamente (gennaio, maggio, settembre, novembre) verranno fornite dal Consiglio del Polo di Scienze Umane.
I componenti manifestano le enormi difficoltà che ci saranno nel ricoprire tutte le spese necessarie e considerato l’elevato numero di studenti iscritti richiedono maggiori finanziamenti per il suddetto Polo Bibliotecario.
Intanto, la priorità è data all’acquisto di riviste; ulteriori acquisti di materiale monografico potranno avvenire a carico dei propri fondi (es. FFO, fondi di ricerca, etc.). Inoltre, è stato deciso che le riviste verranno scelte in base alla consultazione delle stesse. E’ stata anche sottolineata l’esigenza di investire di più in strumenti digitali ed atttrezzature per studenti disabili e DSA. Si è parlato poi di rilegare i vari periodici e di acquistare etichette digitali antitaccheggio, al fine di velocizzare le operazioni di prestito.

Interviene la rappresentante Palillo evidenziando lo scarso interesse da parte degli studenti alle biblioteche e ai servizi offerti, suggerendo di aumentare l’attività di pubblicizzazione ed orientamento. Oltre a ciò, viene garantito che ci sarà una maggiore sensibilizzazione del personale docente in tal senso e si cercherà di far riconoscere CFU agli studenti che parteciperanno alle varie iniziative, come ad esempio il cosiddetto InformaMatricole.

IL RUOLO DEGLI STUDENTI

Come già detto, a tali riunioni, prende parte anche un rappresentante degli studenti. Si tratta di una grossa opportunità per la comunità studentesca poiché è concesso agli studenti di partecipare attivamente a quella che è la vita delle biblioteche.

Il primo riscontro è senza dubbio positivo circa la disponibilità dei membri del Consiglio di ascoltare le proposte e le istanze della comunità studentesca. A tal proposito, il Consiglio ricorda agli studenti che numerosi sono i servizi a loro dedicati, seppur poco conosciuti.

L’impegno della rappresentanza studentesca sarà quindi quello di promuovere le attività e i servizi della biblioteca che, una volta analizzati, verranno debitamente pubblicizzati alla comunità studentesca.

A fronte di ciò, è indispensabile che ogni studente dia il proprio contributo segnalando eventuali problematiche o proposte al rappresentante Pamela Palillo o ai funzionari stessi della biblioteca.

Commenta l'articolo: