"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari-CNSU

Del 7 Ottobre 2020, ore 5:35 PM - Modifica

Si è appena conclusa la seduta del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari-CNSU del 6 e 7 ottobre 2020. Ecco le mozioni che abbiamo portato all’attenzione del Minisero dell’Università e della Ricerca.

  • Interrogazione sullo stato di apertura e di accesso a biblioteche e archivi e sui relativi protocolli di fruizione del materiale, chiedendo che il Ministero, di concerto con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, si adoperi per il potenziamento degli orari di apertura di biblioteche e archivi e inoltre che si adoperi per la modifica dei restrittivi protocolli di fruizione del materiale bibliografico.
  • Interrogazione sulle tempistiche di pubblicazione delle tabelle di riparto relative alle misure previste nel Decreto Ministeriale n. 234 del 26-06-2020, “Estensione esonero totale e parziale dal contributo annuale – Università Statali”, chiedendo che il Ministero comunichi quali saranno le tempistiche di pubblicazione delle tabelle di riparto, recanti le quote di finanziamento nazionale assegnato ad ogni singolo ateneo, relative alle somme stanziate nel Decreto-Legge n.34 del 19 maggio 2020 e disciplinate nel Decreto Ministeriale n. 234 del 26 giugno 2020 e inoltre una esplicita ed ufficiale posizione del Ministero in merito all’intenzione di rendere l’incremento del fondo destinato all’esonero totale o parziale del contributo onnicomprensivo annuale stabile negli anni a venire, al fine di permettere agli Atenei l’adozione di riforme strutturali maggiormente ambiziose dei propri regolamenti relativi alla contribuzione studentesca.
  • Interrogazione al Ministro dell’Università e della Ricerca l’On. Prof. Gaetano Manfredi, chidendo al ministro di assicurare la qualità formativa degli specializzandi, garantendo una virtuosa integrazione fra sistema universitario e Servizio Sanitario Nazionale, anche attraverso un ampliamento qualificato della rete formativa ai sensi del DI 68/2015 e del DI 402/2017, di concerto con l’Osservatorio Nazionale per la Formazione Sanitaria Specialistica, con lo scopo di formulare proposte migliorative per il sistema, di essere coinvolto nel processo di revisione e di poter portare il proprio contributo anche al Tavolo interministeriale di raccordo tra il Ministero della Salute e il Ministero dell’Università e della Ricerca
  • Rimborso costi Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della Professione di Medico Chirurgo per le sessioni II 2019 e I 2020 e abolizione della suddetta tassa per le sessioni successive, chiedendo che il Ministro dell’Università e della Ricerca faccia chiarezza e spinga gli atenei a valutare l’abolizione della suddetta tassa per il futuro e una restituzione totale e non parziale per la I sessione 2020 e la II sessione 2019 per gli studenti che hanno affrontato e stanno affrontando i tirocini abilitanti secondo DM 58/2018 (TPVES pre laurea) o li hanno svolti o dovranno svolgerli secondo DM 445/2001 (post laurea), senza dover sostenere la prova scritta dell’Esame di Stato.
  • Presa in carico della mobilità e degli alloggi per gli studenti incoming, chiedendo che sia data la possibilità agli studenti in oggetto di dare prova di tampone negativo nelle quarantotto ore precedenti l’arrivo in Italia. In alternativa, che le università possano occuparsi di contattare le amministrazioni comunali dell’aeroporto competente in modo tale da attivare un protocollo di quarantena idoneo che preveda congruo vitto e alloggio la cui quota complessiva possa essere coperta dall’ente di diritto allo studio di riferimento

Commenta l'articolo: