"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Resoconto Consiglio di Amministrazione 27 Settembre 2017

Del 28 settembre 2017, ore 11:12 AM - Modifica

Il 27 settembre 2017 si è tenuto il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo che vede trattare importanti tematiche inerenti soprattutto a questo delicato periodo di inizio anno accademico:

Nello specifico la seduta inizia con le comunicazioni da parte del Prorettore Vicario che, di recente, si è incontrato con i rettori delle altre università alla CRUI:

  • FFO: I fondi stanziati dal ministero ad Unipa sono stati maggiori rispetto alle aspettative;
  • Unipa sta avviando dei lavori con l’Università di Tunisi per promuovere maggiormente l’internazionalizzazione degli studenti sul mediterraneo;
  • Il Prorettore Vicario ha annunciato che la notizia circolata in questi giorni riguardo l’annullamento degli esami di diritto tributario e della possibilità di abolire la sessione di laurea non è stata scritta da lui, dunque è da ritenersi falsa, invitiamo dunque la popolazione studentesca a rasserenarsi garantendo che nessun esame di profitto e nessun esame di laurea verrà annullato;
  • Sono stati avviati dei lavori per offrire la possibilità di effettuare tirocinio presso i principali musei del territorio palermitano;
  • Rimanendo sul tema internazionalizzazione è arrivata comunicazione di una collaborazione con l’ambasciatore dell’Equador per la partecipazione ad un progetto internazionale al fine di sviluppare una città scientifica del futuro basata su scienza e conoscenza;Sono pervenute le risposte alle due interrogazioni che il rappresentante degli Studenti Rosario Signorino Gelo aveva effettuato il 13 Settembre durante lo scorso consiglio e che potrete trovare all’interno dell’articolo del resoconto di tale seduta (CLICCA QUI):
    1. Gli studenti che si devono iscrivere al secondo anno di una laurea magistrale e che si siano laureati con votazione pari a 110 o 110 e lode possono usufruire anche quest’anno di una riduzione del contributo studentesco pari al 50%, proprio come sancito dal regolamento di contribuzione studentesca 2016/2017;
    2. È stato definitivamente appurato che è possibile effettuare il pagamento in soluzione unica entro il 31 dicembre senza incorrere in alcuna mora;

Successivamente sempre Rosario Signorino Gelo effettua altre 4 interrogazioni:

  1. Bando Laurea Magistrale in Psicologia Clinica:
    Considerato l’articolo 7 del bando per l’ammissione al corso di laurea magistrale in Psicologia Clinica in cui si legge che “il termine ultimo per immatricolarsi risulta essere il 9 ottobre” e che non vi è alcun riferimento, pur essendo una laurea magistrale, sulla necessità o meno di essere in possesso di una Laurea al momento di tale procedimento, si chiede un chiarimento del presente bando in merito al fatto che non ci sia bisogno di essere in possesso di una laurea al momento dell’immatricolazione e, qualora ve ne fosse necessità, si chiede di posticipare il termine ultimo di immatricolazione attualmente fissato per la data del 9 ottobre poiché entrerebbe in conflitto con la sessione di laurea di questo ateneo. Ricordando che tale provvedimento è già avvenuto per il bando in Medicina Molecolare e della Salute sono sicuro che questo consiglio agirà nel modo più opportuno.
  2. Appello di Novembre Part-time primo semestre:
    Ultimamente non pochi studenti stanno manifestandomi la propria perplessità circa l’attuale calendario didattico di ateneo approvato durante la seduta del SA del 29 Maggio corrente anno, più precisamente nei confronti della sezione esplicativa circa la possibilità da parte degli studenti part-time di sostenere l’appello di novembre, si legge, infatti, che “ per la finestra dal 13 al 17 novembre vi è la possibilità di un appello di esame aperto a FC, studenti iscritti all’ultimo anno dell’a.a. 2016/2017 che abbiano completato la frequenza dei corsi, studenti part-time che non abbiano acquistato CFU del 1° semestre 2017/2018, iscritti ai corsi singoli”. C
    omprendo il fatto che la possibilità di sostenere esami in quel determinato appello è e rimane uno dei fondamenti principali che inducono gran parte degli studenti ad effettuare l’iscrizione part-time che, ricordiamo, aiuta gli stessi a non avviarsi al fuori corso, fatto che viene meno nel momento in cui gli viene tolta la possibilità di sostenere esami che gli spettano. Chiedo dunque a questo consiglio di lavorare in sinergia con gli organi di competenza affinchè sia data una maggiore tranquillità accademica agli studenti;
  1. Rinuncia con convalida:
    Proprio in questi giorni gli studenti attualmente iscritti presso i nostri corsi di studio che in questo mese hanno affrontato nuovamente i test di ammissione per l’ingresso presso altri corsi di studio si trovano in difficoltà al momento di traslare la loro carriera dal vecchio al nuovo corso, nello specifico per quegli studenti che intendessero richiedere la convalida al nuovo corso di studi degli insegnamenti già sostenuti presso il precedente si pone il blocco digitale e burocratico di tale procedimento giustificato da un’interpretazione che si ha del decreto rettorale n.82 dell’ 11 gennaio 2017, art. 26, comma 6 in cui si legge testualmente “Lo studente viene considerato decaduto se non ha sostenuto esami per otto anni accademici consecutivi. La decadenza ai sensi della vigente normativa (art.149 del R.D. 1592/33) comporta l’obbligo di ripetere le prove di esame e, pertanto, lo studente decaduto non potrà chiedere al momento di una nuova immatricolazione ad un Corso di Studio il riconoscimento di esami già sostenuti nella carriera precedente per la quale è stato dichiarato decaduto. Qualora intenda riprendere gli studi, lo studente deve presentare apposita domanda di ricongiunzione della carriera ed è tenuto a versare un contributo una tantum stabilito dal Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo”. Tengo a precisare che l’art. 149  del R.D. 1592/33 pone una netta distinzione tra lo status di decadimento della carriera e quello di rinuncia, offrendo, peraltro, a quest’ultima la possibilità di richiedere la convalida delle materie al momento di una nuova iscrizione anche presso altri corsi di studio. Date queste doverose premesse chiedo al CdA di valutare anch’esso tale problematica e di operare in sinergia con tutti gli organi di competenza necessari al fine di sbloccare la procedura di cui sopra a tutti gli studenti aventi diritto che ne facessero richiesta.
  2. PASS ZTL:
    Chiedo di avviare un’interlocuzione con il Comune della Città di Palermo affinchè gli studenti, i docenti e il personale tecnico amministrativo e bibliotecario afferenti ai dipartimenti di Giurisprudenza , di Scienze Politiche E Relazioni Internazionali e dei restanti i cui locali si trovino in quella zona della città in cui è in vigore la ZTL, di non sostenere il costo del necessario abbonamento, principalmente perchè ritengo sia ingiusto che gli studenti debbano sostenere quotidianamente un costo così elevato per recarsi nei luoghi dei loro studi, ritengo inoltre non opportuno che gli studenti debbano versare un ulteriore somma per usufruire del diritto allo studio costituzionalmente garantito e già elargito tramite le tasse universitarie.

Dopo aver ascoltato ogni interrogazione sia il Prorettore Vicario che il Direttore Generale hanno annotato i punti saliente ed avvieranno nei prossimi giorni le procedure di verifica ed eventuale attuazione delle relative richieste.

Successivamente si è verificato l’assetto del bilancio notando che grazie ai maggiori introiti dell’ateneo attribuibili principalmente grazie al un FFO migliore rispetto a quello previsto, il consiglio di amministrazione, tra le altre decisioni, approva di destinare ulteriori ingenti finanziamenti per potenziare i beni e i servizi dell’Ateneo tra cui Stutture, Aule Informatiche, Laboratori, Servizio Wifi.

In conclusione viene data comunicazione circa i nuovi Master di I e II livello che sono stati attivati attualmente, nello specifico:

MASTER I LIVELLO:

1. Assistenza Infermieristica al Tavolo Operatorio;
2. Il Management delle Malattie Neurodegenerative;
3. Manager delle Aziende del Settore Vitivinicolo;
4. Medicina di Laboratorio, con la prescrizione di indicare il SSD del modulo/insegnamento;
5. Scienze Forensi e Criminologiche;
6. Welfare Migration. Aspetti Giuridici Gestionali del Sistema di Accoglienza e di Integrazione Flussi Migratori.

MASTER II LIVELLO:

1. Argomentazione giuridica;
2. Big Data Analytics;
3. Chirurgia Mini Invasiva, Laparoscopia e Nuove Tecnologie;
4. Diagnosi e Trattamento dei Tumori Rari ed Eredo Familiari dell’Adulto;
5. Diritto e Management dello Sport;
6. Disturbi e/o Disabilità dell’Apprendimento nello Sviluppo;
7. DNA e Scienze Forensi;
8. Economia e Management dei Beni Culturali;
9. Esperto dei Processi di Accoglienza dei Migranti e Inclusione Interculturale;
10. Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane;
11. Ingegneria Forense, Diritto ed Economia Gestionale: Integrazione di Competenze per Consulenti Tecnici ed Amministratori Giudiziari;
12. Libro, Documento e Patrimonio Culturale. Conservazione, Catalogazione, Fruizione;
13. Psicogeriatria;
14. Psicologo Pediatrico: uno Psicologo di Base nel Materno Infantile;
15. Psiconcologia;
16. Teoria, Progettazione e Didattica dell’Italiano come Lingua Seconda e Straniera;
17. Valutazione Psicologica.

Commenta l'articolo: