"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

INFORMAZIONI UTILI PER I LAUREANDI – GIURISPRUDENZA UNIPA

Del 8 Dicembre 2019, ore 8:41 PM - Modifica

  • Ordinaria (ottobre); 
  • Straordinaria (marzo);
  • Ordinaria (luglio); 

TASSA DI LAUREA – TERMINI DI PAGAMENTO 

  • Ottobre: 1-20 luglio 
  • Marzo: 1-20 gennaio
  • Luglio: 1-20 maggio

PAGAMENTO TASSE UNIVERSITARIE IN RELAZIONE ALLA LAUREA 

LAUREA OTTOBRE: 

I laureandi di Ottobre, essendo il loro un anno accademico completo, dovranno pagare la prima rata a settembre, seconda rata a dicembre oppure il tutto in un un’unica soluzione. 


LAUREA MARZO

I laureandi di Marzo, essendo quest’ultima una sessione straordinaria, NON pagano le tasse di iscrizione in quanto la sessione di laurea si riferisce all’ a.a. precedente.


LAUREA LUGLIO:

I laureandi di Luglio pagano le tasse universitarie dell’a.a. di riferimento MA una volta laureati possono fare richiesta di rimborso della seconda rata, mediante apposita proceduta dal portale studenti.

NB: In linea di massima i laureandi di marzo e luglio possono usufruire di tutti e tre gli appelli d’esame, salvo diversa disposizione del Consiglio di Corso di Studi!


DOMANDA DI LAUREA 

La domanda di laurea dal portale va fatta una volta sola.

Se si fa domanda di laurea per marzo e si paga la tassa di euro 32.00 e poi non ci si riesce a laureare, a maggio, quando sarà nuovamente disponibile la procedura, occorrerà procedere telematicamente al RINNOVO della domanda di laurea, pagando un contributo di euro 16,00.


QUESTIONE ELIMINAZIONE MATERIE AI FINI DELLA MEDIA PONDERATA DA CUI DISCENDE IL VOTO DI BASE DI LAUREA 

La richiesta di eliminazione delle materie va fatta contestualmente alla domanda di laurea, o eventualmente nel rinnovo, nella sezione dedicata alle NOTE PER LA SEGRETERIA, indicando codice insegnamento, nome insegnamento, relativi CFU, e voto conseguito. Si possono eliminare insegnamenti non inferiori a 6 CFU e non superiori a 18 CFU, fino a un massimo di 18 CFU. Dalla base di laurea sono escluse le lodi (ne vengono considerate massimo 6: 0,5 punti per ogni lode fino ad un massimo di 3 punti e un punto bonus che spetta ai laureandi in corso). 

IMPORTANTE: Dopo il caricamento dell’ultima materia sul portale occorre fare l’autocertificazione di completamento degli esami di profitto, tramite apposito modulo. Contestualmente si deve stampare il frontespizio della tesi che, una volta firmato dal relatore, deve essere protocollato presso la Segreteria Didattica front office del Corso di Studio in Giurisprudenza (Sig. V. Ballarò e Sig. G. Campanella)


RICHIESTA TESI

La domanda di laurea e la richiesta tesi sono due cose distinte. La richiesta tesi va fatta almeno un anno prima della data presunta di laurea. Nella richiesta tesi può essere inserita una correlazione, in questo caso il frontespizio va firmato da entrambi i docenti.

IMPORTANTE: Il Corso di Laurea in Giurisprudenza non ammette tesi sperimentali, bensì COMPILATIVE.  

Il titolo della tesi, d’accordo col relatore, può essere modificato dopo aver protocollato la richiesta tesi, ma non oltre la domanda di laurea. La richiesta tesi (il cui modulo si ritira presso la Segreteria didattica front office del Corso di Studi) va fatta firmare al relatore ed eventualmente al correlatore, successivamente si protocolla ( Segreteria didattica front office del Corso di Studi ). A questo punto, della richiesta vengono prodotte 3 copie: una per la segreteria, una per il relatore e una per il laureando.

Presso la Segreteria Centrale, sita in Viale delle Scienze, ed.3 , il responsabile delle funzioni specialistiche è la sig.ra Maria Pica – mariapica@unipa.it – ,la quale si occupa di sistemare le medie degli studenti e di comunicare il voto base di laurea.

NB: Ogni tanto, non di rado, soprattutto per i laureandi del vecchio ordinamento, in cui era possibile allargare il piano di studi con due materie a scelta in più rispetto a quelle proposte, capita di accorgersi, dopo aver sostenuto le materie a scelta, che una di queste è inserita fuori piano e dunque non si considera materia a scelta. In questo caso, in segreteria in Viale, si compila un foglio in carta libera in cui si richiede di considerare la materia in questione NON come materia in sovranumero ma come materia a scelta. 


STRUTTURA TESI

Il frontespizio protocollato è quello che dovrà poi essere caricato sul portale e dunque dovrà essere adattato in PDF, alle dimensioni stabilite dal sito Unipa circa i margini

Layout di Pagina: in alto, a destra e in basso 3 cm; a sinistra 4 cm. 

Interlinea: 1,5 (o comunque mai superiore a 2).

Carattere: Times New Roman 12 per testo, 10 per le note. Non più di 2000 caratteri a pagina spazi inclusi.

Titoli dei libri e delle riviste: Autore in stampatello maiuscolo, titolo dell’opera in corsivo e indicazione del numero delle pagine.

Testo: Giustificato.


DISCUSSIONE FINALE

La discussione finale si svolgerà in due tempi: il primo di dedicato alla discussione della tesi; il secondo dedicato alle domande dei docenti, per un totale 15 minuti.

Commenta l'articolo: