"Lo facciamo per poter dire: dato che non c'è niente, noi vogliamo rimboccarci le maniche e costruire qualche cosa. E se ognuno fa qualche cosa, allora si può fare molto." Padre Puglisi

Senato Accademico Archive

Rimborso tasse per gli studenti richiedenti borsa di studio

Per chi non fosse riuscito ad essere presente all’assemblea sul rimborso delle tasse di iscrizione e dei contributi di Ateneo sancito dal parere del Consiglio di Stato, come abbiamo riportato in questo ARTICOLO riportiamo qui brevemente i passaggi fondamentali descritti durante l’incontro.   L'attuale azione è diretta a consentire la presentazione di un’istanza di rimborso utile ad ottenere il rimborso per coloro che hanno sottoscritto il ricorso nell’ottobre 2015 e una diffida per gli studenti che non lo hanno fatto. NeI link di sotto troverete le due istanze distinte. La prima (istanza di rimborso delle tasse) rivolta ai riccorrenti, la seconda (atto stragiudiziale di diffida) per coloro i quali non lo sono. Entrambe le istanze dovranno essere consegnate esclusivamente in originale entro il giorno venerdì 27 maggio presso le aulette delle associazioni riportate in seguito; si sottolinea che non è possibile inviare attraverso raccomandata i moduli allo studio dell’Avvocato Leone. MODULO RIMBORSO PER RICORRENTI MODULO NON RICORRENTI Il ricorso riguarda sia l'anno accademico 14/15 che 15/16, basterà indicare nella richiesta l'anno o gli anni interessati. Ricordiamo che al rimborso possono accedere coloro che si trovano in una fascia di reddito superiore alla fascia 0 (e che quindi hanno pagato le tasse per un importo superiore a 227€[...]
Leggi il resto dell'articolo

CFU Seminari: ecco il Decreto che sana

Come annunciato nella giornata di ieri  e dopo un attento monitoraggio della questione, è arrivato l'atteso Decreto Rettorale che sana la posizione dei CFU derivanti da seminari, workshop e simili che erano stati messi in discussione. Sostanzialmente, come si può leggere nel decreto, vengono legittimate tutte le attività che erano state accreditate presso il rispettivo Consiglio di Corso di Studi entro il 9 Maggio 2016 anche se tutt'ora in corso di svolgimento ("crediti maturati e maturandi") Qui il DECRETO completo  Vivere Ateneo Run Palermo Onda Universitaria NRG - Nuova Realtà Giovanile Coordinamento Uniattiva[...]
Leggi il resto dell'articolo

Tagliati gli appelli e dimezzata l’offerta formativa per il Polo di Agrigento – Rettore contro gli Studenti

Nella giornata di lunedì 9 maggio 2016 si è riunito alle 15:30 il Senato Accademico dell'Università degli Studi di Palermo. Tanti e importanti i punti all'ordine del giorno tra i quali quelli riguardanti l'attivazione dell'offerta formativa 2016/2017 e l'approvazione del calendario didattico 2016/2017. Notoriamente questi sono tra i temi a cui la popolazione studentesca è più sensibile e che condizionano il percorso accademico degli studenti. Per quanto riguarda l'approvazione dell'offerta formativa 2016/2017 il Senato, una volta esaminata la relativa sostenibilità della stessa e analizzato i vari corsi di laurea nelle loro specificità, ha approvato il tutto. Relativamente al Polo Universitario di Agrigento, per il prossimo Anno Accademico i Corsi di Laurea in Giurisprudenza e Architettura non verranno attivati, mentre il Corso di Studi in Beni Culturali verrà trasferito sulla sede di Palermo: difatto la componente studentesca tramite i senatori accademici Di Gangi e Bonanno ha assistito al dimezzamento dell'offerta formativa per il polo, nonostante avesse espresso tramite interrogazione forte disappunto e contrarietà. L'unico obiettivo che va assolutamente raggiunto è quello di garantire agli iscritti attuali presso il polo di Agrigento, nei Corsi di Giurisprudenza e Architettura, il completamento del proprio percorso di studi presso la medesima sede. Per quanto riguarda il calendario didattico di[...]
Leggi il resto dell'articolo

Esami aprile: richiesta l’apertura a tutti gli studenti in Senato Accademico

All'attenzione del Senato Accademico è stata sottoposta l'interrogazione sottoscritta dai rappresentanti degli studenti in S.A Giuseppe Bonanno, Stefano Di Gangi e del consigliere d'amministrazione Marco Ferrante, in merito alla possibilità di poter rendere fruibile la sessione d'esami di Aprile in piena concertazione con le richieste pervenute dalla popolazione studentesca. Ci dispiace comunicarVi che il S.A nella persona del Magnifico Rettore e del Pro Rettore alla Didattica hanno respinto la nostra richiesta volendo attuare senza alcuna deroga il cronoprogramma approvato lo scorso 5 maggio 2015. Nei prossimi giorni ci batteremo nelle sedi opportune chiedendo un incontro al Pro Rettore alla didattica affinché nella redazione del cronoprogramma del prossimo anno accademico 2016/17 ci sia una maggiore considerazione da parte della volontà della comunità studentesca rendendo più fluido il percorso accademico degli studenti. [...]
Leggi il resto dell'articolo

Borse di studio post lauream per attività di perfezionamento all’estero

Pubblicato il bando di perfezionamento all’estero per l’anno 2016 d’attribuzione di 56 borse di studio post lauream. Il concorso pubblico presente in albo per titoli e colloquio, valido per l’attribuzione delle borse di studio di durata semestrale non frazionabile, da utilizzare per la frequenza di corsi o attività di perfezionamento presso istituzioni estere e internazionali di livello universitario e prevede un importo di 6000,00 euro per ciascuna borsa. Le sopracitate borse di studio, sono state messe a concorso ai sensi della Legge 398/89 e ripartite per le diverse aree definite dal CUN, dal Senato Accademico nella seduta del 10 febbraio 2016, tra le 14 Aree Scientifico Disciplinari stabilite dal CUN secondo la seguente tabella: Denominazione – Numero borse – Importo Borse: Scienze matematiche e informatiche 2 € 12.000,00; Scienze fisiche 4 € 24.000,00; Scienze chimiche 3 € 18.000,00; Scienze della terra 3 € 18.000,00; Scienze biologiche 6 € 36.000,00; Scienze mediche 4 € 24.000,00; Scienze agrarie e veterinarie 4 € 24.000,00; Ingegneria civile e Architettura 4 € 24.000,00; Ingegneria industriale e dell’informazione 4 € 24.000,00; Scienze dell’antich., filol-lett., stor.-artist 6 € 36.000,00; Scienze storiche, filos., pedagog., psicol. 6 € 36.000,00; Scienze giuridiche 4 € 24.000,00; Scienze economiche e statistiche 2 € 12.000,00; Scienze politiche e sociali 4 € 24.000,00. N.B. La domanda di partecipazione al concorso a firma[...]
Leggi il resto dell'articolo

Resoconto Consiglio Scuola Politecnica 24/02/15

Si è svolto il 24/02/2016 presso l'aula Capitò il Consiglio della Scuola Politecnica, nel corso del quale sono stati trattati un considerevole numero di argomenti di grande interesse per noi studenti. Iniziando con delle comunicazioni da parte del Presidente, il Prof. Maurizio Carta: Tra lunedì 29 febbraio e martedì 1 marzo sarà attiva l’aula f180. Il completamento dell'aula non sarà ultimato e  sarà perfezionata in itinere, ma è stato ritenuto più importante poterla aprire per permettere il normale prosieguo delle lezioni. Sarà apposto un cartello per informarne gli studenti. In questi giorni si sta svolgendo un Workshop della TIM “smart city, cloud, management”. Inoltre, TIM metterà a disposizione 3 tirocini retribuiti peri l 2016 e altri per l’anno successivo. Inoltre, sempre tra le comunicazioni, il Prof. Inglese propone di aprire l’ingresso su corso Pisani e valorizzare la Fossa della Garofala con percorsi pedonali e ciclabili.   E' stata poi discussa l'Offerta Formativa 2016/17 Quest’anno la scuola politecnica ha un manifesto con ben 40 corsi di studio (quasi un terzo dell’intero ateneo). Tra questi, verranno attivati 2 nuovi corsi di studi triennali: Ingegneria Biomedica (150 posti) Scienze e Tecnologie Agroalimentari (75 posti)   Ma la grande novità che entrerà in vigore dal test di accesso per il prossimo anno accademico è[...]
Leggi il resto dell'articolo

Senato Accademico: Parcheggi a pagamento e salti d’appello i temi caldi

Oggi in adunanza del Senato Accademico, i rappresentanti degli studenti Bonanno Giuseppe e Stefano di Gangi, hanno portato all'attenzione del Magnifico: Parcheggio a pagamento cittadella universitaria: Il Rettore ricorda come sia una situazione ereditata dalla precedente amministrazione e (ci addolora dirlo) che la convenzione partirà, senza possibilità di recessione dalla stessa e senza pagare alcuna penale; Il Rettore si è mostrato disponibile, tramite il suo delegato Dott. Schilleci, a rivedere la convenzione (adeguandola alle nuove fasce ISEE) e ad un incremento e miglioria dei servizi per gli studenti (navetta interna e esterna, videosorveglianza e carsharing e bikesharing). Decreto Rettorale 326/2016 : Si decreta che, coloro i quali, entro il 12 febbraio 2016, non provvedano dal portale studenti all'inserimento dell'importo ISEE certificato dall'INPS e del relativo protocollo, saranno collocati d'ufficio nella ventiquattresima classe di reddito. Si precisa che il seguente decreto è rivolto soltanto agli studenti immatricolati (solo Primo Anno) con "fascia zero" che non hanno ancora regolarizzato l'iscrizione. Salto D'appello: Sarà inoltrato a tutto il corpo docente una comunicazione in cui si ricorda che gli studenti possono presentarsi a tutti gli appelli presenti nella sessione di esami, senza alcun "salto d'appello" Attività di tutoring :a breve saranno disponibili su tutti i siti ufficiali delle Scuole i riferimenti. Erasmus: in questi giorni sono state avviate le procedure[...]
Leggi il resto dell'articolo

ABOLITA L’OBBLIGATORIETÀ DI FREQUENZA DEI “CORSI SINGOLI”

Oggi 23 Dicembre in adunanza del Senato Accademico, oltre ad essersi votato positivamente la previsione annuale del bilancio (esercizio 2016), si sono apportate delle modifiche sulle modalità d’iscrizione ai corsi singoli. In tal senso si è deliberato: a) Coloro i quali siano in possesso di una laurea che consenta l’accesso all’insegnamento (Laurea V.O., Laurea Specialistica, Laurea Magistrale) possano sostenere gli esami dei “corsi singoli” acquistati alla prima sessione utile dopo l’acquisto, cioè a partire dal mese di gennaio, anche senza avere maturato la frequenza dei relativi insegnamenti, mantenendo invariati le finestre temporali ed il numero di crediti acquistabili (36 CFU per anno accademico), che restano pertanto uguali a quelli delle altre categorie. b) Per le categorie previste ai punti 2, 3 e 4 resti vigente l’attuale normativa, ivi compresa la delibera autorizzativa, tranne per i soli corsi finalizzati al raggiungimento dei requisiti curriculari in quanto già deliberati preventivamente all’atto della verifica dei requisiti. c) Relativamente agli esami sostenuti come anticipo della laurea magistrale, convalidati al momento della effettiva iscrizione a tale laurea nel successivo anno accademico, se il numero di crediti maturati lo consente, lo studente possa essere ammesso al secondo anno. Vi riportiamo successivamente i 4 Art vigenti per intero. Art.1 – SCOPI DELLE LINEE GUIDA E CAMPI DI APPLICAZIONE Le presenti Linee Guida disciplinano, sulla[...]
Leggi il resto dell'articolo

Dal Senato Accademico: obbligatorietà delle prove in itinere

Nella seduta odierna del Senato Accademico (25/11/15) tra i tanti temi esaminati, nello specifico i rappresentati degli studenti in S.A Giuseppe Bonanno e Stefano Di Gangi hanno chiesto chiarimenti in merito allo svolgimento delle prove in itinere previste dall’articolo 24 del regolamento Didattico d’Ateneo di seguito riportato: Art.24 – Esami e verifiche del profitto A seconda della tipologia e della durata degli insegnamenti impartiti, i Regolamenti Didattici dei Corsi di Studio stabiliscono il tipo di prove di verifica del profitto che determinano per gli studenti il superamento del corso e l’acquisizione dei crediti assegnati. Tali prove potranno consistere in esami (orali o scritti), la cui votazione viene espressa in trentesimi, o nel superamento di altre prove di verifica (prove orali o scritte, pratiche, grafiche, tesine, colloqui, ecc.) appositamente studiate dal Consiglio di Corso di Studio competente, allo scopo di valutare il conseguimento degli obiettivi formativi previsti per ciascun insegnamento. Le prove di verifica si concludono con un esame orale, l’unico ad essere oggetto di verbalizzazione, anche se precedute da prove scritte e/o pratiche, svolte con modalità stabilite dal Consiglio di Corso di Studio in relazione agli obiettivi formativi dell’insegnamento. La valutazione del profitto in occasione degli esami deve tenere conto dei risultati conseguiti in eventuali prove di verifica o colloqui sostenuti durante lo svolgimento del relativo insegnamento.   Di fatto si apprende che esiste una discrepanza nel regolamento[...]
Leggi il resto dell'articolo

Superato il Regio Decreto: appelli senza limiti

A ridosso della sessione d'esami rendiamo noto quanto approvato dal Senato Accademico circa il numero di appelli che ogni studente può sostenere. In tale delibera è specificato che ogni studente, in regola con le tasse e dopo aver terminato il relativo corso, potrà sostenere tutti gli esami previsti senza alcuna limitazione circa la numerosità e a prescindere da eventuali bocciature o ritiri. I docenti non avranno più la possibilità di autonomia in tal senso. Di seguito la nota informativa inviata dal Pro Rettore alla Didattica Prof. Rosa Maria Serio ai coordinatori di Corso di Studi ed ai Docenti dell'Ateneo.   [...]
Leggi il resto dell'articolo